Sezione Club Alpino Italiano di Forlì

Gruppo Alpinistico “I Ghiri di Romagna”

 

 REGOLAMENTO USCITE

scarica qui il file PDF

  1. Ogni uscita verrà pubblicizzata mediante comunicazione su mailing-list del gruppo “I Ghiri di Romagna”, mailing-list soci CAI di Forlì e attraverso il sito del CAI sez. di Forlì. L’organizzazione logistica dell’uscita sarà affidata, di volta in volta, ad un Coordinatore che avrà il compito di redigere la “scheda uscita”, farsi carico della prenotazione eventuale di rifugi, campeggi o altro non che raccogliere le adesioni dei soci partecipanti.

  2. Chi è interessato a partecipare all’uscita dovrà darne comunicazione al Coordinatore e presentarsi presso la sede CAI di Forlì il martedì precedente l’uscita stessa. In funzione delle previsioni meteo, o di altre variabili, potranno essere apportate opportune variazioni, lo spostamento della data o l’annullamento dell’uscita. In tale sede i partecipanti prenderanno accordi in merito alla composizione delle cordate e dei possibili itinerari di salita che ogni cordata valuterà autonomamente sulla base della propria esperienza, capacità e possibilità.

  3. Ogni cordata si formerà in maniera autonoma e valuterà le salite da affrontare sulla base della propria esperienza, valutando attentamente difficoltà, dislivelli, tempi di percorrenza ed equipaggiamento (attrezzatura tecnica, abbigliamento, ecc.).

  4. Possono partecipare alle uscite tutti i soci CAI in regola col tesseramento. Possono partecipare anche i non soci CAI solo previo pagamento dell’assicurazione temporanea valida per la/e data/e dell’uscita. In questo caso è necessario un preavviso che consenta l’inserimento dei dati utili ad attivare l’assicurazione. Una volta attivata l’assicurazione temporanea, la stessa non potrà essere rimborsata in nessun caso (nemmeno se salta l’uscita per condizioni di forza maggiore: meteo, o altri impedimenti). I partecipanti in possesso di regolare tessera CAI sono tenuti a portarla con se durante l’uscita per evitare disguidi e contestazioni anche e soprattutto coi gestori dei rifugi. Chi partecipa alle uscite non essendo iscritto al CAI, pur partecipando ad un’iniziativa promossa dalla sezione CAI, non potrà beneficiare degli sconti che i gestori applicano ai soli soci.

  5. I trasferimenti alle zone dell’uscita vengono fatti con l’utilizzo di mezzi privati (salvo possibili eccezioni in cui si preveda il noleggio di un pullman). I partecipanti si accordano autonomamente su chi mette di volta in volta a disposizione la propria autovettura, in maniera da ottimizzare il più possibile i costi del trasferimento. Ogni proprietario del mezzo dividerà i costi del trasferimento coi passeggeri trasportati in funzione del consumo di carburante, del pedaggio autostradale o di altre valutazioni che riterrà opportuno fare.

  6. L’alpinismo è un’attività potenzialmente pericolosa e chi la pratica lo fa assumendosene autonomamente i rischi derivanti. I partecipanti alle uscite valutano le difficoltà degli itinerari possibili e scelgono gli stessi sulla base della propria preparazione (fisica, tecnica, psichica). Ogni partecipante sceglierà altresì i propri compagni di cordata decidendo di “legare la propria corda” a quella di persone conosciute o comunque accettate e gradite.

  7. Svolgendo la sola funzione di promuovere, organizzare la logistica, favorire lo scambio delle informazioni e stimolare l’incontro fra persone aventi la stessa comune passione per la montagna, il gruppo “I Ghiri di Romagna”, la sezione CAI di Forlì, il Coordinatore dell’uscita, non hanno alcun potere decisionale sui comportamenti delle singole cordate.

 

Data________________________     Il partecipante all’uscita ______________________________________